"Ragazzi al centro"

20-12-2015 01:35 -

Cosi potremmo intitolare questa fantastica serata, passata c/o il Palazzetto dello Sport di San Lorenzo (Parabiago). Semplice ma mai banale, come la Polis ci ha abituati a vivere. Questa sera più che mai, la scelta è stata quella di creare una "cornice" adeguata, che potesse meglio riflettere il nostro credo, il nostro modo di intendere il mettersi a disposizione dei ragazzi; loro al centro ed intorno tutto il resto.
I protagonisti assoluti che hanno sfilato sul campo, come tante star, sono stati i nostri atleti con i loro istruttori e team manager, chiamati uno ad uno, come a voler dire: ci sono, sono io guardatemi ed al vostro turno, vi guarderò io, vi conoscerò. Ci conosceremo! Calcio e Volley assieme come da tradizione Polis e uniti in una grande festa.
Festa iniziata con le parole di saluto di don Mauro, che poi hanno lasciato spazio al nostro Presidentissimo Nino Tripodi, il quale ha condotto la serata da consumato anchor man di razza qual´è. La sfilata degli atleti chiamati da Alessandro Rizzi e Marianna Malena è stata il momento clou. A questo punto il tutto è finito nelle sapienti mani (o scatti) del nostro fotografo ufficiale Alex Bottini (nella foto gallery troverete un ampio servizio nei prossimi giorni). Terminate le foto le parole di Stefano Gaspari, relativamente al lavoro tecnico svolto sin qui dai nostri istruttori, coadiuvati da Antonello D´Intino per il Calcio e da Claudio Zanichelli e Claudio Morosi per il Volley, hanno preceduto l´intervento del nostro gradito ospite, l´assessore Diego Scalvini, che ha portato i saluti dell´Amministrazione Comunale e i personali saluti del Sindaco Raffaele Cucchi. Terminata la sfilata e le foto, abbiamo avuto tutto il tempo di assaggiare panettone e pandoro innaffiati da ottime bibite (vin Brulè per gli adulti).
La festa è poi proseguita con l´estrazione dei biglietti vincenti della lotteria, guidata da Bea Ferrario che per questa fatica si è fatta aiutare da diverse vallette. Terminata l´estrazione, è rimasto il tempo per fare quattro chiacchiere, mentre i ragazzi approfittavano dell´occasione per momenti di gioco e puro divertimento sino a quando, intorno alle 22.30 anche gli irriducibili, sono stati condotti alle proprie case da genitori oramai stanchi a dovere. L´impegno al solito è stato tanto, ma la gioia sui volti dei "nostri" ragazzi ripaga sempre. E la sensazione è che anche questa volta, siamo riusciti a renderli felici. A regalare loro una bella serata.
Missione compiuta!

Fonte: Steno Giasini